MIchael-righiera
Musicista e attore.
Al secolo Stefano Rota, nasce a Torino il primo Ottobre 1961. In qualità di musicista componente del duo “Righeira”, tra il 1983 e il 2007 pubblica in tutto il mondo numerose produzioni discografiche di cui è anche autore e co-produttore. Nel 1983 e 1984 i singoli “Vamos a la playa” e “No tengo dinero” ottengono una vasta eco internazionale vendendo milioni di copie; il video de “No tengo dinero”, di cui è direttore artistico, viene premiato al MIDEM di Cannes come migliore clip europea. Nel 1985 vince il “Festivalbar” con il singolo “L’ estate sta finendo”. Nel 1986 partecipa al “Festival di Sanremo” con il brano “Innamoratissimo”; gli viene conferito il premio “Antonio De Curtis” per la musica leggera. Dal 1992 al 2000 interrompe l’attività musicale occupandosi esclusivamente della creazione e dello sviluppo di contenuti per la rete. L’ attività musicale riprende nel 2001, sempre con il suo partner Johnson, con la pubblicazione di “2001 Vamos a la playa”, che vede coinvolti tra i più autorevoli esponenti della scena lounge internazionale, dai tedeschi “Le Hammond Inferno” ai venezuelani “Los Amigos Invisibles”, fino ai nostrani “Montefiori Cocktail”. Nel 2007 il singolo “La musica electronica” entra nelle charts italiana, tedesca e francese. In qualità di attore nel 1984 presenta con Eleonora Giorgi il programma televisivo “Sotto le stelle”, dodici puntate in onda su Rai Uno in prima serata dove recita per la prima volta in numerosi sketches. Nel 1985 è co-protagonista con Enrico Beruschi in uno sketch per la trasmissione televisiva “Drive in” in onda su Italia Uno in prima serata e nel 1988 prende parte con Maria Amelia Monti ad una scena per “La Tv delle ragazze” in onda su Rai Tre. Dal febbraio 2011 al giugno 2013 è stato allievo di Michael Rodgers presso il suo Acting Studio, lavorando su testi di Shakespeare, Rostand, Cechov, Pirandello, Pinter, Albee, Shaffer, Shanley e Marber. Nel gennaio 2014 Gabriele Calindri lo sceglie per la parte del Dottor Rank per la messa in scena di “Casa di bambola” di H. Ibsen, di cui lo stesso Calindri cura la regia. Dopo l’anteprima di Alessandria al Teatro Alessandrino, la pièce ha debuttato in maggio al Teatro Delfino di Milano per essere poi ripresa nella stagione successiva.