Manrico-Padovani
Violinista.
Manrico è nato a Zurigo da genitori italiani. Già bambino prodigio viene premiato più volte a livello nazionale e internazionale. È stato il primo violinista svizzero ad avere eseguito tutti i 24 Capricci di Paganini in concerto in un’unica serata (Zurigo, 2006). Ha compiuto una brillante carriera concertistica in Europa, Asia e Stati Uniti accompagnato da grandi direttori come Rudolf Barshai e in compagnia di grandi solisti come Anne-Sophie Mutter. La sua agilità tecnica e la sua intensità musicale gli sono valsi numerosi appellativi tra i quali “violinista del diavolo”. Egli è uno dei pochi ad utilizzare nella sua registrazione del concerto per violino di Beethoven la cadenza di Leopold Auer, al posto della cadenza Kreisler, utilizzata normalmente da altri violinisti. Per il concerto di Paganini utilizza addirittura la cadenza di Emile Sauret, la più difficile mai scritta per tale concerto. Innumerevoli registrazioni discografiche. Suona su uno Stradivari del 1716 .
GENTLEBOOKLETS #19
Fotografie
Alberto Ghizzi Panizza